Gli studenti di Senise “intervistano” a scuola Domenico Pozzovivo

La scuola incontra il campione ed è stato così a Senise tra i ragazzi dell’Istituto Comprensivo Statale “Nicola Sole“ e il ciclista professionista Domenico Pozzovivo.

I ragazzi partecipanti al progetto Newspapergame della Gazzetta del Mezzogiorno hanno intervistato in una vera conferenza stampa il corridore del Bahrain Merida fresco vincitore della Ciclismo Cup e azzurro ai Mondiali di Innsbruck nella stagione appena conclusa a fianco del suo capitano Vincenzo Nibali.

Luciano Ciminelli, coordinatore del progetto scolastico, ha illustrato agli ospiti l’importanza dell’incontro e gli obiettivi didattici che si vogliono raggiungere mentre la conferenza è stata aperta dalla Dirigente Scolastica Rosa Schettini che ha ringraziato Domenico Pozzovivo per aver accettato l’invito e per la testimonianza che lo sport e lo studio possono coesistere.

All’incontro ha preso parte anche il delegato regionale FCI Basilicata Carmine Acquasanta che nel suo intervento ha evidenziato l’importanza di queste iniziative per un corretto approccio dei ragazzi alla pratica sportiva.

Tra gli ospiti anche il giovanissimo studente cosentino Giuseppe Larocca che per il suo esame di terza media ha realizzato una tesina in cui ha raccontato un percorso didattico citando per ogni materia un ciclista di oggi e del passato associando il tema della Questione Meridionale, oltre alla proiezione di un corto realizzato dai ragazzi di Senise dal titolo “Domenico Pozzovivo, un ragazzo del Sud alla conquista del ciclismo professionistico”.

Sono seguite le tante domande  dei ragazzi  che hanno ricevuto sempre risposta da parte dell’atleta: la grande raccomandazione e testimonianza di Domenico Pozzovivo è stata quella di consigliare ai ragazzi di “impegnarsi sempre nello studio così come nello sport ma anche di non tralasciare i propri sogni perché se si punta a un obiettivo col massimo dell’impegno, questo sarà facilmente raggiungibile. È un messaggio che rispecchia il percorso della mia carriera iniziando al Giro di Basilicata sognando di poter partecipare al Giro d’Italia e di vincere una tappa”.

L’incontro è terminato con la consegna di una targa ricordo al campione lucano con la seguente motivazione: “a Domenico Pozzovivo esempio di tenacia e impegno”.